CONFISCA EDILIZIA: L'IMPOSSESSAMENTO DEL BENE CONFISCATO

Parallelamente alla trascrizione, l’ufficio incaricato dell’esecuzione del provvedimento di confisca avrà il compito di procurare all’amministrazione la materiale disponibilità del bene. Si tratta di un incombente estremamente delicato, che tuttavia l’art. 31 d.P.R. 380/2001 non si preoccupa di regolamentare. Per colmare la lacuna è dunque opportuno ricercare nell’ordinamento una normativa applicabile in via analogica. A tal fine si può far riferimento, in particolare, alla disciplina dettata dal d.P.R. 327/2001 per l’esecuzione del decreto di esproprio: anche questo provvedimento, infatti, comporta l’acquisizione di un bene alla mano pubblica e richiede di essere eseguito con l’immissione in possesso. Mutatis mutandis, pertanto, le lacune tecnico-operative nell’occupazione dell’abuso edilizio si possono colmare con il ricorso al testo unico espropriativo.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.