GIURISPRUDENZA ORDINARIA E TUTELA DEI PROPRIETARI INTERESSATI

Alla medesima esclusione conduce del resto, la nozione pur meno restrittiva offerta dalla giurisprudenza di legittimità, incentrata (soprattutto) sul carattere di imposizione a titolo particolare del vincolo (perché possa qualificarsi espropriativo), nonché sulla sua incidenza su beni determinati in funzione della “localizzazione lenticolare” dell’intervento o dell’opera pubblica, che, per loro natura e scopo, sono d’esclusiva appropriazione e fruizione collettiva, e la cui realizzazione implica lo svuotamento incisivo e definitivo della proprietà privata: perciò comportandone di per sé (e non come conseguenza postuma e meramente eventuale), la necessaria traslazione all’ente pubblico


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.