L’ART. 32 L. 326/2003 ESCLUDE IL CONDONO IN PRESENZA DI VINCOLI DI INEDIFICABILITÀ PRECEDENTI ALLE OPERE E DELLA DIFFORMITÀ CON LE NORME URBANISTICHE

L’art. 32 d.l. n. 269/2003 convertito nella l. n. 326/2003 ha introdotto una disciplina più severa e rigorosa rispetto ai condoni edilizi che l’hanno preceduta, escludendo la possibilità di ottenere la sanatoria in presenza di due requisiti, ovvero della vigenza di un vincolo di inedificabilità, anche relativa, apposto prima della realizzazione del [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.