IL CONDONO SUCCESSIVO AL PASSAGGIO IN GIUDICATO DELLA SENTENZA PENALE DI CONDANNA NON ESTINGUE REATI E PENE MA RENDE INAPPLICABILE LA DEMOLIZIONE

In materia urbanistica la concessione del condono edilizio, avvenuta dopo il passaggio in giudicato della sentenza di condanna per abusi edilizi, mentre non può far estinguere i reati e le pene, rende invece possibile in sede esecutiva, ai sensi della L. n. 47 del 1985, art. 38, comma 4, l'inapplicabilità dell'ordine di demolizione dopo la concessi [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.