È ILLEGITTIMA LA SANZIONE EDILIZIA CHE NON INDICA LE RAGIONI PREVALENTI SULL’AFFIDAMENTO PRIVATO RICHIESTE CON SENTENZA PASSATA IN GIUDICATO

Laddove gli effetti di una sentenza passata in giudicato, sul piano della successiva attività conformativa cui il Comune è tenuto, siano quelli di una necessaria ed espressa presa di posizione (dal punto di vista della motivazione) in ordine a quali siano le reali e legittime necessità (ove esistenti) che indurrebbero a costringere i privati a demo [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.