PER L’ASSERVIMENTO È INDIFFERENTE LA MATERIALE COLLOCAZIONE DEI FABBRICATI, MA RILEVA IL RISPETTO DEI LIMITI FISSATI DAL PRG

Il presupposto logico e giuridico per operare un asservimento dev’essere rinvenuto nella indifferenza, ai fini del corretto sviluppo della densità edilizia (per come configurato negli atti pianificatori), della materiale collocazione dei fabbricati, assumendo, per il rispetto dell’indice di fabbricabilità fondiaria, esclusiva rilevanza il fatto che [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.