SOLO IL RICHIEDENTE È IL SOGGETTO INTERLOCUTORE DEL PROCEDIMENTO DI CONDONO EDILIZIO NONCHÉ IL FORMALE DESTINATARIO DEL PROVVEDIMENTO FINALE

L'art. 35 della l.n. 47/1985 (che trova applicazione anche con riguardo alle istanze presentate ex art. 32 d.l. n. 269/2003) prevede che "il diniego di sanatoria è notificato al richiedente" ed un'interpretazione restrittiva della norma trova ragionevole rispondenza in evidenti esigenze di certezza e celerità che devono assistere procedimenti e pro [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.