LA RADICALE TRASFORMAZIONE DELLO STATO DEI LUOGHI È DI PER SÉ MOTIVO SUFFICIENTE PER IL DINIEGO DELLE ISTANZE DI CONDONO

La radicale trasformazione dello stato dei luoghi, con la creazione di un organismo edilizio del tutto diverso da quello oggetto della domanda, è di per sé motivo sufficiente per il diniego delle istanze di condono. [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.