VINCOLO DECADUTO: IL DINIEGO DELL'ISTANZA DI RIPIANIFICAZIONE DEVE ESSERE CONGRUAMENTE MOTIVATO

Il potere di pianificazione urbanistica riconosciuto dalla legge in capo ai Comuni è obbligatorio nell’an (restando, ovviamente, largamente discrezionale nel quomodo, sia pure nei limiti posti dalle regole urbanistiche contenute nel D.M. n. 1444 del 1968 e, più in generale, nella legislazione di settore), e, in caso di inadempimento all'obbligo di [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.