NON È SUFFICIENTE CHE UN'AREA SIA ESCLUSA DALLA TRASFORMAZIONE URBANISTICA PER POTERSI RAVVISARE UN VINCOLO ESPROPRIATIVO

Non è sufficiente che l’area sia esclusa dalla trasformazione urbanistica perché il vincolo sia definito espropriativo, essendo invece necessario che sia prevista l’acquisizione alla mano pubblica. Ciò a maggior ragione laddove l’impossibilità di trasformazione dell’area discenda dalle sue caratteristiche intrinseche, con la conseguenza che viene m [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.