LA VARIANTE URBANISTICA È SUFFICIENTEMENTE MOTIVATA CON L’INTENZIONE DI ATTUARE I PROGRAMMI DENOMINATI “CONTRATTI DI QUARTIERE II”

Nell’esercizio dell’ampia discrezionalità di cui gode il Comune, è evidente l’interesse pubblico perseguito dalla variante urbanistica finalizzata a dare attuazione ad un programma denominato "Contratti di quartiere II", da realizzare in quartieri caratterizzati da diffuso degrado delle costruzioni e dell'ambiente urbano e da carenze di servizi in [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.