IL MUTAMENTO DI DESTINAZIONE D’USO DA TURISTICO-ALBERGHIERA A RESIDENZIALE COMPORTA UN AUMENTO DI CARICO URBANISTICO

La nuova destinazione residenziale impartita in via di fatto ad un fabbricato con originaria destinazione turistico-alberghiera implica il passaggio ad una autonoma categoria funzionale (diversa da quella originariamente assentita “turistico-ricettiva”) con indubbio incremento del carico antropico dovuto alla presenza di persone stabilmente residen [...]

12/02/2020

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.


Copyright© Exeo Edizioni: consentita la riproduzione solo in virgolettato con citazione della fonte e link