È LEGITTIMO L'INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO DEL BENE CULTURALE ANCHE PER RIFUNZIONALIZZARLO ED IMPEDIRNE IL DEGRADO

Non è manifestamente illogico o irragionevole il nulla osta soprintendentizio ad un intervento di ristrutturazione/ampliamento di bene culturale, con un aumento volumetrico relativamente modesto, che può assolvere allo scopo di impedire il degrado dell’immobile e di consentirne la rifunzionalizzazione, conservandone al contempo le caratteristiche l [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.