IL COMUNE CHE NEGA LA SANATORIA DEVE ESPORRE SUL PUNTO UNA MOTIVAZIONE CORRETTA E CONGRUA

La data di realizzazione dell’abuso, nell'ipotesi ipotesi dell'ottenimento di una sanatoria, va provata dall'istante, ma tale principio va coordinato con quello generale della motivazione, che ai sensi dell’art. 3 della l. n. 241/90 è richiesta per tutti i provvedimenti amministrativi puntuali, in particolare per quelli repressivi o ad essi prodrom [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.