IN PRESENZA DI VINCOLO STORICO-ARTISTICO IL DINIEGO DI CONDONO NON RICHIEDE IL PARERE DELLA SOPRINTENDENZA

In ordine all'immobile fatto oggetto di vincolo storico-artistico, diretto e puntuale, l'art. 32, comma 27, lett. e), d.l. 269/2003 inibisce la possibilità di sanatoria, senza che sia necessario acquisire neppure il parere della Soprintendenza sul punto. [...]

07/08/2019

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.


Copyright© Exeo Edizioni: consentita la riproduzione solo in virgolettato con citazione della fonte e link