LA VIOLAZIONE DELLE DISTANZE LEGALI RISPETTO AD UN FONDO INEDIFICABILE DI FATTO NON CONSENTE DI RIGETTARE IL CONDONO EDILIZIO

E' illegittimo il diniego di condono se l’eventuale sanatoria degli edifici in questione, quantunque localizzati ad una distanza inferiore rispetto a quella consentita, non avrebbe pregiudicato affatto la potenzialità edificatoria del vicino, assente ab origine (nella specie perché il fondo viciniore aveva un larghezza di soli mt.18: sicché il limi [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.