IL VINCOLO PAESISTICO ANCHE SE SOPRAVVENUTO IMPONE ALLA PA DI VALUTARE SE LA CONSERVAZIONE DELL’OPERA SIA COMPATIBILE CON LA TUTELA DEL BENE PROTETTO

Il vincolo paesaggistico su un'area, ancorché sopravvenuto all'intervento abusivo, non resta privo di conseguenze sulla richiesta di sanatoria, dovendo l’autorità preposta alla tutela del valore paesistico valutare - sulla base di rilevazioni e di giudizi puntuali- se la conservazione dell’opera risulti attualmente compatibile con la salvaguardia d [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.