LA REPRESSIONE DEGLI ABUSI EDILIZI È ATTIVITÀ VINCOLATA E LA MANCATA PARTECIPAZIONE DEL PRIVATO NON CONSENTE L’ANNULLAMENTO DELL’ATTO

L’esercizio del potere repressivo degli abusi edilizi costituisce attività vincolata dell’amministrazione, con la conseguenza che l’eventuale mancata partecipazione del privato al relativo procedimento non consente in ogni caso di pervenire all’annullamento dell’atto alla stregua dell’art. 21-octies della legge 241/1990. [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.