L’OBBLIGO DELLA PIANIFICAZIONE ATTUATIVA PREVISTA NEL PRG NON È UN VINCOLO ESPROPRIATIVO E QUINDI NON DECADE DECORSO IL TERMINE DI CINQUE ANNI

L’obbligo della pianificazione attuativa prevista nel piano regolatore generale non costituisce un vincolo espropriativo e non è soggetto, quindi, alla decadenza dopo la decorrenza del termine di cinque anni. [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.