IL PIANO DI RECUPERO OSTA ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI NORMALMENTE CONSENTITI IN ATTESA DELLA PIANIFICAZIONE ATTUATIVA

I piani di recupero, che pure rientrano nel più ampio genus dei piani attuativi attraverso i quali i Comuni attuano le proprie scelte di programmazione e di pianificazione urbanistica, si caratterizzano come una species a sé stante, alla cui ricorrenza l’ordinamento giuridico riconnette un effetto ostativo rispetto al compimento degli interventi ed [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale

 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.