L’ONERE DI PROVARE L’ULTIMAZIONE ENTRO UNA CERTA DATA DELL’OPERA ABUSIVA PER DIMOSTRARNE LA SANABILITÀ O LA NON NECESSITÀ DEL TITOLO È DEL PRIVATO

L’onere della prova dell’ultimazione entro una certa data di un’opera edilizia abusiva, allo scopo di dimostrare che essa rientra fra quelle per le quali si può ottenere una sanatoria speciale o fra quelle per cui non era richiesto un titolo ratione temporis, perché realizzate legittimamente senza titolo, incombe sul privato a ciò interessato, unic [...]

05/02/2020

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.


Copyright© Exeo Edizioni: consentita la riproduzione solo in virgolettato con citazione della fonte e link