Pertinenzialità

Testo:
  [Accesso riservato agli abbonati]

 Pagina  di 9   

  LA PERTINENZA EDILIZIA SI CONFIGURA QUANDO IL BENE HA UN NESSO DI DESTINAZIONE SERVENTE E DIMENSIONI RIDOTTE RISPETTO ALLA COSA A CUI INERISCE
30/07/2020
La pertinenza urbanistico-edilizia è configurabile allorquando sussiste un oggettivo nesso che non consenta altro che la destinazione della cosa ad un uso servente durevole e sussista una dimensione ridotta e modesta del manufatto rispetto alla cosa in cui esso inerisce


  LE PERTINENZE EX ART. 7 D.L. 9/1982 NON SONO ESENTATE DAL TITOLO EDILIZIO SOLO PERCHÉ DESTINATE A SERVIZIO ED ORNAMENTO DEL BENE PRINCIPALE
09/07/2020
La nozione di pertinenza quale risulta dall'art. 7 comma 2 lett a) d.l. 23 gennaio 1982 n. 9, convertito dalla L 2.51 marzo 1982 n. 94, deve essere interpretata in modo compatibile con i principi della materia e non può quindi valere a sottrarre al regime del permesso di costruire la realizzazione di opere di rilevante consistenza urbanistica solo perché destinate a servizio ed ornamento del bene principale.


  UNA STRUTTURA SUSCETTIBILE DI AUTONOMA UTILIZZAZIONE NON PUÒ ESSERE CONSIDERATA PERTINENZA IN SENSO EDILIZIO: RICHIEDE IL PERMESSO DI COSTRUIRE
02/07/2020
Una struttura suscettibile di autonoma utilizzazione, come un appartamento del tutto utilizzabile per abitarvi, non può essere considerata pertinenza in senso edilizio, perché evidentemente idonea ad un utilizzo autonomo, e richiede quindi per essere realizzata il permesso di costruire.


  UNA PISCINA DI NON RILEVANTI DIMENSIONI RIENTRA NELL’AMBITO DELLE PERTINENZE E NON AUMENTA IL CARICO URBANISTICO
18/06/2020
La realizzazione di una piscina di non rilevanti dimensioni rientra nell'ambito delle pertinenze e non integra violazione né degli indici di copertura né degli standard urbanistico-edilizi, atteso che non aumenta il carico urbanistico della zona e che i vani per impianti tecnologici sono sempre e comunque consentiti.


  UNA TETTOIA CHE ALTERI LA SAGOMA DELL'EDIFICIO NON PUÒ AVERE NATURA PERTINENZIALE: NECESSITA DI APPOSITO TITOLO EDILIZIO
29/05/2020
Nell'ordinamento statale vi è il principio generale per il quale occorre il rilascio del titolo edilizio quando si tratti di un "manufatto edilizio" e, a tali fini, manca la natura pertinenziale quando sia realizzato un nuovo manufatto su un'area diversa ed ulteriore rispetto a quella già occupata dal precedente edificio, ovvero sia realizzata una qualsiasi opera, come una tettoia, che ne alteri la sagoma.


  IL CAPANNO DI RICOVERO DELLE ATTREZZATURE PER IL SERVIZIO RADIOFONICO È UNA PERTINENZA DELL’ANTENNA RADIO
19/05/2020
Il capanno (nella specie di 13 mq) adibito ad esclusivo ricovero delle apparecchiature necessarie per assicurare un servizio radiofonico è un'opera provvisoria facilmente rimovibile ed è una pertinenza dell'antenna radio.


  IL MANUFATTO CON FUNZIONE AUTONOMA RISPETTO AD ALTRA COSTRUZIONE NON PUÒ ESSERE PERTINENZA, BENSÌ È ASSOGGETTATO AL REGIME DEL PERMESSO DI COSTRUIRE
05/05/2020
Poiché va tenuto distinto il concetto di pertinenza previsto dal diritto civile dal più ristretto concetto di pertinenza inteso in senso urbanistico, deve essere evidenziato come quest'ultimo non competa ai manufatti che assumono una funzione autonoma rispetto ad altra costruzione, con conseguente loro assoggettamento al regime del permesso di costruire.


  IL MANUFATTO CON FUNZIONE AUTONOMA RISPETTO AD ALTRA COSTRUZIONE NON PUÒ ESSERE PERTINENZA, BENSÌ È ASSOGGETTATO AL REGIME DEL PERMESSO DI COSTRUIRE
04/05/2020
Poiché va tenuto distinto il concetto di pertinenza previsto dal diritto civile dal più ristretto concetto di pertinenza inteso in senso urbanistico, deve essere evidenziato come quest'ultimo non competa ai manufatti che assumono una funzione autonoma rispetto ad altra costruzione, con conseguente loro assoggettamento al regime del permesso di costruire.


  UN DEPOSITO SUSCETTIBILE DI AUTONOMO UTILIZZO AUMENTA IL CARICO URBANISTICO E NON PUÒ ESSERE UNA PERTINENZA: NECESSITA DI PERMESSO DI COSTRUIRE
14/04/2020
Un deposito suscettibile di autonomo utilizzo non rientra nel concetto di pertinenza non rilevante ai fini urbanistico edilizi; esso quindi necessita di permesso di costruire, in quanto aumenta il carico urbanistico.


  OCCORRE IL PERMESSO DI COSTRUIRE PER GLI INTERVENTI PERTINENZIALI CHE GLI STRUMENTI URBANISTICI QUALIFICANO NUOVA COSTRUZIONE
23/03/2020
Gli artt. 3 e 10 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 prescrivono che occorre il permesso di costruire, tra l'altro, per gli interventi di nuova costruzione. Il medesimo titolo occorre anche per gli interventi pertinenziali che gli strumenti urbanistici qualificano come interventi di nuova costruzione ovvero che comportino la realizzazione di un volume superiore al venti per cento del volume dell'edificio principale (art. 3, comma 1, lettera e.6).


  IL REGIME DELLE PERTINENZE URBANISTICHE È CONFIGURABILE SOLO QUANDO C'È UN OGGETTIVO NESSO FUNZIONALE E STRUMENTALE TRA COSA ACCESSORIA E PRINCIPALE
27/02/2020
Il regime delle pertinenze urbanistiche è configurabile solo quando vi sia un oggettivo nesso funzionale e strumentale tra la cosa accessoria e quella principale, cioè un nesso che non consenta altro che la destinazione del bene accessorio ad un uso pertinenziale durevole, sempreché l'opera secondaria non comporti alcun maggiore carico urbanistico.


  IL RAPPORTO PERTINENZIALE DI UN MANUFATTO EDILIZIO CON L'OPERA PRINCIPALE NON SI PRESUME: DEVE ESSERE PROVATO RIGOROSAMENTE DAL PROPRIETARIO
21/02/2020
Il rapporto pertinenziale di un manufatto edilizio con l'opera principale non si presume, ma deve essere provato rigorosamente dal soggetto cui appartengono entrambe le cose e chi intende giovarsi del relativo regime giuridico deve provare rigorosamente il nesso pertinenziale.


  UNA PISCINA PREFABBRICATA, DI DIMENSIONI NORMALI, ANNESSA A UN FABBRICATO AD USO RESIDENZIALE HA NATURA OBIETTIVA DI PERTINENZA
27/01/2020
Una piscina prefabbricata, di dimensioni normali, annessa a un fabbricato ad uso residenziale sito in zona agricola, ha natura obiettiva di pertinenza e costituisce un manufatto adeguato all'uso effettivo e quotidiano del proprietario dell'immobile principale. Deve altresì riconoscersi la natura di volumi tecnici ai piccoli locali annessi alla piscina contenenti impianti tecnologici.


  LE PISCINE DI MODESTE DIMENSIONI ASSERVITE AD EDIFICI A DESTINAZIONE ESCLUSIVAMENTE RESIDENZIALE SI POSSONO CONSIDERARE PERTINENZE URBANISTICHE
04/10/2019
Possono ricondursi alla categoria delle pertinenze urbanistiche le piscine di modeste dimensioni che siano asservite ad edifici a destinazione residenziale, anche indipendentemente dal fatto se l'area nella quale insistono sia un'area a destinazione agricola o a destinazione residenziale, purchè abbiano limitata rilevanza sul piano urbanistico e non influiscano negativamente sull'assetto territoriale agricolo.


  NON PUÒ PARLARSI DI PERTINENZA SE NON VIENE INDIVIDUATA UNA COSTRUZIONE PRINCIPALE AL CUI SERVIZIO O ORNAMENTO QUELLA STRUMENTALE ACCEDA
25/09/2019
Non può parlarsi di pertinenza se non viene individuata una costruzione principale al cui servizio o ornamento quella strumentale acceda.


 Pagina  di 9